fbpx
Liberty a Torino! Un tesoro di bellezza intorno a noi.

Lo stile liberty a Torino raggiunge i suoi massimi livelli. Poche altre città in Europa vantano una così straordinaria varietà di forme e di intuizioni architettoniche!

Noi di Ottica Montanaro abbiamo la fortuna di avere il negozio in via Cibrario, 36 nel cuore della Torino Liberty più seducente e spettacolare. Il nostro desiderio è raccontarvi con immagini e curiosità il patrimonio di bellezza del liberty a Torino, attraverso il nostro blog e i contenuti sempre aggiornati delle nostre pagine social.

LIBERTY: L’ARTE NUOVA CHE INAUGURÒ IL NOVECENTO.

Verso la fine del XIX secolo, in Francia e in Belgio, nacque l’Art Nouveau (definita anche Style Guimard), un nuovo movimento artistico e filosofico che influenzò profondamente l’Europa dei primi anni del XX secolo. Questo stile, caratterizzato da un’accentuata eleganza decorativa, si parcellizzò dando vita a innumerevoli varianti nazionali e regionali. In Italia fu definito Liberty, o stile floreale. Molti celebri architetti legarono il loro nome al nuovo stile. In Italia si evidenziò l’estro di Pietro Fenoglio (protagonista del liberty a Torino), in Spagna si impose il genio assoluto di Antoni Gaudì, mentre in Belgio furono celebri le creazioni di Victor Horta.

PERCHÉ NACQUE QUESTA CORRENTE ARTISTICA?

Il Liberty nacque come opposizione creativa alla produzione industriale di oggetti in serie, tipica dei processi di automazione di fine Ottocento. Gli artisti dell’Art Nouveau, per fuggire alla massificazione delle creazioni, le resero uniche con tocchi personali di natura artigianale. Questo vale per l’architettura, per la pittura, per l’oggettistica, per la produzione di mobili e anche per molti altri settori della creatività umana.

QUAL È IL LINGUAGGIO DELLO STILE LIBERTY?

Lo stile liberty a Torino, e più in generale in Europa, è decisamente ornamentale e arricchito da linee sinuose, che sviluppano un movimento continuo, carico di energia. Gli architetti e gli artigiani di questo stile plasmavano la materia infondendo una forte caratterizzazione espressiva. Il gusto per il movimento e l’asimmetria che si sviluppa attraverso la decorazione – molto spesso floreale – punta all’elevazione delle arti applicate portandole allo stesso rango delle arti figurative. In questo senso il liberty favorisce l’unità fra pittura, scultura e architettura. Un nuovo modo di rappresentare i luoghi e gli oggetti della vita, attraverso il linguaggio immortale dell’arte.

QUALI SONO I QUARTIERI PIÙ LIBERTY A TORINO?

Torino è una delle capitali indiscusse del liberty europeo e ha come zone simbolo di questo stile: il quartiere San Donato, il quartiere Crocetta, San Salvario e il Villaggio Leumann, un distretto operaio che sorge alle porte della città nel comune di Collegno.

SEGUI “TORINO LIBERTY”! LA RUBRICA DI OTTICA MONTANARO. 

Vi mostreremo i migliori edifici e le opere più significative di questo stile, attraverso nuovi articoli del blog e diversi post dedicati sui nostri canali social. Tante curiosità e itinerari da non perdere, alla scoperta dei tesori della Torino del primo Novecento! Scopri esempi di bellezza e di stile, sfogliando la gallery della nostra pagina Facebook.

VAI ALLA GALLERY